TOP 13 – Un nuovo rivoluzionario sistema di ancoraggio senza moschettone

L’ ancoraggio TOP 13 della Raumer: una rivoluzione negli ancoraggi per la progressione speleologica

Per la prima volta è stato progettato un ancoraggio che esclude di norma l’uso di moschettoni o maglie rapide, con tutti i vantaggi che questo comporta nel peso, nell’ingombro e nei costi.
Essendo in acciao inox può essere utilizzato per armi fissi. Può essere messo in opera sia per trazioni a taglio, dove si ottengono le migliori prestazioni, che ad estrazione.
L’ampiezza dell’anello rende estremamente facile l’inserimento del nodo della corda e di moschettoni (per esempio quello della longe).
Il fatto che ci si possa allongiare direttamente sull’anello di ancoraggio (e non sul moschettone ad esso congiunto) fa guadagnare centimetri preziosi tanto in discesa come in risalita e permette, quindi, di fare le anse dei frazionamenti più corte di una ventina di centimetri.
L’apertura dell’anello è con una chiusura a vite che, da nuova, è molto facile da aprire e chiudere.
La resistenza alla rottura a trazione quasi-statica (trazione lenta 0,005 m/s), in ogni condizione, è abbondantemente sopra il Limite Inferiore di Resistenza (1100 kgp) richiesto per la sicurezza.
Infine, e questo è abbastanza sorprendente, il Top 13 ha anche una discreta capacità di assorbire l’energia collegata ad una eventuale caduta. Un solo problema: tasselli tipo Multimonti con gambo lungo sono difficili da inserire nel foro (diametro 8 mm). Oltre una certa lunghezza l’operazione diviene impossibile.

Su www.speleocrasc.it sono stati pubblicati i risultati dei test effettuati su questo innovativo strumento per la progressione in grotta.

Le prove sono state fatte nel laboratorio di Costacciaro dal Gruppo di Lavoro Materiali della Scuola Nazionale di Speleologia CAI e dai tecnici del CRASC.

RAUMER - Ancoraggio TOP 13

top 13

RAUMER srl è lieta di annunciare il lancio sul mercato del un nuovo e rivoluzionario ancoraggio per la predisposizione di armi in grotta: è natoTOP 13

 

Questi alcuni dei vantaggi più interessanti:

• Eliminazione definitiva dell’uso dei moschettoni in lega (con tutto ciò che ne consegue…)
• Senso di trazione multi-direzionale. La corda lavora ottimamente sia a taglio che ad estrazione (quindi anche "sottotetto")
• Il punto di contatto della corda sull’ancoraggio avviene su un diametro di 10mm. (come su un moschettone…)
• Il moschettonaggio della longe nei frazionamenti non è mai stato così agevole!
• Il moschettone della longe non schiaccia più la corda sull’asola del nodo!
• La ghiera di apertura è realizzata in quadro da 13mm. Apertura "speedy", veloce, il filetto da M10 è ricavato solo da un lato. Nel lato opposto la chiusura è garantita da un codolo a fungo. La ghiera "ergonomica" si apre e si chiude comodamente a mano: NIENTE CHIAVE!!!
• Grande apertura: la luce del passaggio a ghiera aperta è di 12mm, misura che consente l’introduzione agevole di qualsiasi corda.
• Peso relativamente ridotto: il “TOP13” pesa come un moschettone in lega ghiera + la relativa piastrina.
• Ingombro decisamente contenuto, se confrontato col binomio moschettone-piastrina.
• Resistenza mostruosa: nella massima sollecitazione a taglio si perviene alla rottura del fix inox da M8 (o della vite) senza una particolare deformazione del TOP. Ad estrazione si verifica la deformazione della sagoma solo dopo circa 4 KN. Con l’applicazione di una forza sempre maggiore avviene una conseguente forte deformazione ma la rottura si verifica sempre e solo sul fix o sulla vite, quindi a valori intorno ai 20KN.
• La resistenza all’ossidazione è praticamente illimitata. Il TOP13 è realizzato integralmente in ottimo acciaio inox AISI 316L.
• Costo decisamente contenuto. Il prezzo del TOP13 risulta ben inferiore al costo di un moschettone in lega ghiera e relativa piastrina.

 

0
0
0
s2sdefault